Superstar

Superstar

Presente sulle scene di tutto il mondo da oltre 40 anni, questo musical racconta gli ultimi sette giorni della vita di Cristo in chiave rock. La vicenda, come sappiamo, prende il via dalla quotidianità degli Apostoli e culmina col processo e la crocifissione di Gesù, passando per l’ingresso a Gerusalemme, il tradimento di Giuda, l’Ultima Cena. Il grande fascino dell’opera, però, risiede nella sua lettura assolutamente non convenzionale: Jesus, più umano che divino, è tormentato dalle paure e dalla rabbia dettate da un finale già deciso; Maddalena, innamorata del Messia, vive con passione questo suo dramma; i sacerdoti, terrorizzati, agiscono per non perdere privilegi e in influenza sul popolo. La vera rivoluzione, tuttavia, sta nel personaggio di Giuda, qui unico protagonista della storia. Egli non è più il semplice traditore, ma la vittima di un “disegno superiore”, la pedina mossa a affinché il piano abbia il suo compimento. Amico/nemico di Jesus, è l’unico fra gli apostoli che cerca di aprirgli gli occhi riguardo la pericolosità della sua posizione. Il suo tradimento non è solo una richiesta di attenzione, ma ancor più il disperato tentativo di salvare il Messia (e il suo entourage) da una deriva incontrollata e violenta. La narrazione spogliata di ogni “componente biblica”, la straordinaria umanità messa a nudo dai personaggi, la bruciante attualità del messaggio dello spettacolo, nonché le immortali musiche di A. L. Webber, sono tutti ingredienti che rendono “Superstar” un musical coinvolgente ed emozionante, oggi ancor più di 40 anni fa.